Mobile: +39 3397786192 archeodomani@gmail.com

VISITE GUIDATE

ARCHEODOMANI presenta un calendario di visite guidate tra le meraviglie archeologiche e storico-artistiche di Roma. I nostri archeologi e storici dell’arte, con cura e passione, vi proporranno un modo diverso per conoscere ed apprezzare la città.

La prenotazione delle visite guidate è obbligatorie e può essere effettuata contattandoci al 3397786192 o all’indirizzo email archeodomani@gmail.com

 

VISITE GUIDATE A ROMA

PROGRAMMA GENNAIO-GIUGNO 2019


Domenica 20 Gennaio – Evento Gratuito: Le visione architettoniche fiorentine e romane e l’Adolescente di Michelangelo a Palazzo Rhinoceros.

“Il giovane accovacciato” o “l’adolescente” di Michelangelo.

Nel nuovo Palazzo Rhinoceros, voluto da Alda Fendi e progettato e arredato da Jean Nouvel, nel cuore del Foro Boario, scopriremo con una visita guidata dedicata le “Visioni architettoniche fiorentine e romane” e la celebre statua dell’Adolescente di Michelangelo (primo esempio della collaborazione tra la Fondazione Alda Fendi – Esperimenti e l’Ermitage di San Pietroburgo). La mancanza di documentazione relativa all’opera, la particolarità dell’utilizzo di un marmo di seconda mano, non usuale in Michelangelo ma probabilmente compatibile con l’impossibilità di procurarsi altro materiale nella situazione di pericolo in cui egli si trovò all’indomani della caduta della Repubblica di Firenze, la sua incompiutezza e la mancanza di attributi rendono la scultura proveniente dall’Ermitage ancora più affascinante, aperta a tante e diverse interpretazioni sul significato assegnatole dal Maestro.

Appuntamento: via dei Cerchi 21. Costo: Evento Gratuito. Orario: 10.30. Prenotazione: obbligatoria al 3397786192 o attraverso il nostro sito.


Domenica 3 Febbraio: La regio XIV, Transtiberim. I sotterranei di San Crisogono e la Naumachia Augusti a Trastevere.

I sotterranei della Basilica di San Crisogono a Trastevere

La visita ai sotterranei della Basilica di San Crisogono è un’occasione particolare per aggiungere un prezioso tassello alla storia dell’antico quartiere multiculturale del Transtiberim. I resti della chiesa sotterranea, venuti alla luce durante una campagna di scavo nel 1908, appartengono al Titulus del martire Crisogono, uno dei più antichi di Roma, sorto sui resti di edifici di epoca romana precedente. La chiesa sotterranea, a navata unica, con portico e cripta semianulare, conserva ai lati dell’abside i resti di un secretarium, ambiente usato per riporre vesti sacre, e di un battistero ad immersione, vista la presenza di vasche che lascerebbe supporre il riutilizzo come battistero di una più antica fullonica, cioè una tintoria. Sulle pareti della navata ancora sono visibili affreschi medievali che rappresentano, tra gli altri, le storie di San Benedetto e di San Silvestro. La chiesa, insieme con Santa Maria in Trastevere e Santa Cecilia, costituì uno dei primi luoghi di culto e di assistenza della comunità cristiana della zona. Dopo una breve passeggiata fra i vicoli di Trastevere seguendo il tracciato della Naumachia di Augusto, la visita si concluderà presso il magnifico protiro medievale che introduce nel chiostro annesso all’antica chiesa e ospedale di San Cosimato.

Appuntamento: Piazza Sidney Sonnino (all’ingresso della Chiesa). Costo: 7,50€ (compresi auricolari) + biglietto di ingresso all’area archeologica sotterranea. Orario: 10. Prenotazione: obbligatoria al 3397786192 o attraverso il nostro sito 


EVENTO SPECIALE. 16 febbraio, 24 febbraio e 3 Marzo. La Roma di Borromini: talento e dolore.

Francesco Borromini, ritratto giovanile

Dotato di un talento straordinario e di una sensibilità spiccata, ma troppo esigente, scorbutico, polemico e suscettibile per l’élite romana del ‘600. Il suo triste suicidio, alle prime ore del mattino del 3 agosto 1667, segnò la fine di una carriera straordinaria e controversa, un continuo alternarsi di vette altissime e rapidissime cadute. Sarebbe potuto diventare l’indiscusso architetto di Roma e del Barocco, se non avesse incontrato sulla sua strada un artista che, per talento, reputazione e successo, divenne il suo assillo fino all’ultimo: Gian Lorenzo Bernini. E anche in questo caso, quella che ricostruiremo durante le visite guidate attraverso architetture, opere d’arte e documenti, non sarà mai solo la storia di Francesco Borromini.

Sabato 16 febbraio: San Carlino alle Quattro Fontane, Sant’Andrea al Quirinale e la “Manica Lunga”. Appuntamento: Via del Quirinale (angolo via della Consulta). Costo: 7,50€ (compresi auricolari). Orario: 10. Prenotazione: obbligatoria al 3397786192 o attraverso il nostro sito.

Domenica 24 febbraio: Sant’Andrea della Valle e Sant’Ivo alla Sapienza. Appuntamento: Largo della Sapienza. Costo: 7,50€ (compresi auricolari). Orario: 10. Prenotazione: obbligatoria al 3397786192 o attraverso il nostro sito.

Domenica 3 Marzo: San Giovanni dei Fiorentini, Sant’Agnese in Agone e la Fontana dei Quattro Fiumi a Piazza Navona. Appuntamento: via Acciaioli (angolo San Giovanni dei Fiorentini). Costo: 7,50€ (compresi auricolari). Orario: 10. Prenotazione: obbligatoria al 3397786192 o attraverso il nostro sito.


Sabato 9 Marzo: Settimana della cultura, la Pinacoteca Capitolina.

Particolare del “Ratto delle Sabine” di Pietro da Cortona.

In occasione della nuova edizione della “Settimana della Cultura” voluta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, proponiamo un approfondimento sulla Pinacoteca dei Musei Capitolini. Creata sul Campidoglio tra il 1748 e il 1750 con l’acquisto di quadri del Cinquecento e del Seicento provenienti dalle collezioni Sacchetti e Pio di Savoia, conserva opere di artisti del tardo medioevo, del Rinascimento e del Barocco italiano, rappresentati da personalità quali Tiziano, Rubens, Caravaggio, i Carracci, Pietro da Cortona e altri. In seguito il patrimonio del museo si è accresciuto con il lascito del conte Francesco Cini, che nel 1881 fece dono alla Pinacoteca di una splendida raccolta di porcellane.

Appuntamento: Piazza del Campidoglio. Costo: 7,50€ (compresi auricolari). Orario: 10. Prenotazione: obbligatoria al 3397786192 o attraverso il nostro sito.


Sabato 13 Aprile: L’Ara Pacis e il Campo Marzio “augusteo”.

L’Ara Pacis Augustae

L’Ara Pacis non è un semplice monumento. E’ un simbolo, voluto dal Senato romano per onorare il ritorno di Augusto dalle province di Gallia e di Spagna e la pacificazione dell’area mediterranea realizzata dall’imperatore. Un luogo di grande fascino, che oggi può essere considerato il punto d’inizio della Storia della Roma Imperiale. E, soprattutto, una mirabile sintesi di arte greca classica, ellenistica e romana, in un programma di ritorno alla maestosità dell’arte del passato. Proseguiremo poi la visita con una passeggiata attorno al Mausoleo di Augusto, la tomba dinastica destinata ad ospitare la tomba dell’Imperatore e della famiglia Giulio-Claudia, proseguendo poi verso l’obelisco in piazza Montecitorio, originale gnomone del celebre orologio solare, fino al cuore dell’odierno rione Sant’Eustachio.

Appuntamento: Lungotevere in Augusta (davanti all’ingresso del Museo). Costo: 7,50€ (compresi auricolari) + biglietto d’ingresso al Museo. Orario: 16. Prenotazione: obbligatoria al 3397786192 o attraverso il nostro sito.


Domenica 28 Aprile: Pier Paolo Pasolini e Monteverde.

La Roma di Pasolini è fatta di luoghi ed emozioni che il poeta ha raccontato in modo geniale e spiazzante. Tra questi, spesso dimenticato, c’è Monteverde, il quartiere, alle spalle del Gianicolo, dove l’artista visse dal 1954 al 1963. Un quartiere profondamente diverso da quello di oggi, con cui PPP ebbe un rapporto stretto e, in un certo senso, travolgente. Il Monte di Splendore, la Ferrobedò, il Monte di Casadio, i Ragazzi di vita, il crollo della scuola “Franceschi”. La visita, attraverso le opere dell’artista, darà voce a questi luoghi di umanità e sentimento, di semplicità, di orgoglio e dolore sostituiti, ormai, ormai da palazzi senza identità.

Così passavano i pomeriggi a far niente, a Donna Olimpia, sul Monte di Casadio, con gli altri ragazzi che giocavano nella piccola gobba ingiallita dal sole, e più tardi con le donne che venivano a distenderci i panni sull’erba bruciata. Oppure andavano a giocare a pallone lì sullo spiazzo tra i Grattacieli e il Monte di Splendore, tra centinaia di maschi che giocavano sui cortiletti invasi dal sole. Sui prati secchi, per via Ozanam o via Donna Olimpia, davanti alla scuola elementare Franceschi piena di sfollati e di sfrattati…

Appuntamento: Piazza di Donna Olimpia. Costo: 7,50€ (compresi auricolari). Orario: 10.30. Prenotazione: obbligatoria al 3397786192 o attraverso il nostro sito.


Sabato 11 Maggio Archeologia & Storia in Viaggio: Una giornata a Napoli, dal Museo al Mare.

“I corridori” dalla villa dei papiri di Ercolano.

L’escursione inizierà (ovviamente dopo un buon caffè) con la visita al Museo Archeologico Nazionale, alla celebre collezione Farnese (costituita da reperti provenienti da Roma e dintorni, tra cui l’Ercole, il Toro, l’Afrodite e la Venere Callipigia) e alle affascinanti – ed uniche al mondo – collezioni pompeiane (il Mosaico raffigurante la battaglia di Isso, i reperti a soggetto erotico del “Gabinetto Segreto”, gli affreschi di Stabiae, le opere rinvenute nella Villa dei Papiri ad Ercolano). Proseguiremo poi con una interessante e divertente passeggiata sulle tracce delle leggende legate al poeta Virgilio – tra parchi, quartieri e palazzi di tutte le epoche – e concluderemo la nostra giornata ammirando il panorama del Golfo dalle mura di Castel dell’Ovo.

Contattateci per tutte le informazioni dettagliate sull’escursione.


Domenica 19 MaggioArcheotrekking: l’antica Vulci. 

particolare della “Pianta topografica dell’antica città di Vulci”

Lungo un percorso per appassionati camminatori ma praticamente privo di difficoltà che si estende nel cuore del Parco Naturalistico Archeologico di Vulci, incontreremo, attraversando un pianoro lambito dal fiume Fiora,i resti monumentali degli edifici residenziali, pubblici e religiosi (tra cui un particolare Mitreo) della leggendaria città etrusca. Scenderemo poi fino al canyon formato dalla scura roccia vulcanica scolpita dalle acque del Fiora (nella cui valle, grazie a recenti scavi, sono emersi i resti dell’Emporium, degli antichi argini del fiume e del ponte che lo attraversava) e, prima di tornare sui nostri passi, raggiungeremo la natura incontaminata del Laghetto del Pellicone, riconoscibile set di alcune divertenti scene dei film “Non ci resta che piangere” e “tre uomini e una gamba”.

Appuntamento: biglietteria Parco Archeologico di Vulci. Costo: 7,50€ (compresi auricolari) + biglietto di ingresso al parco. Orario: 9. Prenotazione: obbligatoria al 3397786192 o attraverso il nostro sito.


Domenica 16 giugno Archeotrekking – la città fantasma di Canale Monterano.

La chiesa di San Bonaventura

Un borgo abbandonato con una storia antichissima, la cui origine è da ricercare nel periodo etrusco e nella successiva dominazione romana. Situato a ovest del Lago di Bracciano e a circa 2 chilometri dal paese di Canale Monterano, l’abitato sorge a cavallo tra i Monti della Tolfa e i Monti Sabatini nel cuore della Riserva Naturale di Monterano. Le suggestive rovine offrono al visitatore angoli di incomparabile fascino e intrigante bellezza. Lo scenario che si presenta sembra uscito da un canto dell’inferno dantesco dove tra una fitta e intricata vegetazione, interrotta da ampi spazi, si stagliano le imponenti rovine dell’antico borgo su cui spiccano monumenti di rilevante valore architettonico come il Palazzo Baronale, la Chiesa e il Convento di San Bonaventura costruiti su progetto di Lorenzo Bernini.

Appuntamento: Strada Antica Monterano (Parcheggio d’ingresso all’Antica Monterano). Costo: 7,50€ (compresi auricolari). Orario: 10. Prenotazione: obbligatoria al 3397786192 o attraverso il nostro sito


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA